Strauli o Fortaie

Dolci

Ingredienti

  • Ingredienti per 4 persone

    - 80 gr di farina

    - 80 gr di burro fuso

    - 1/4 lt di latte trentino

    - 2 cucchiai di grappa trentina

    - 3 uova

    - sale 

    - olio per friggere

Strauli o stràboli, fortaie o strauben ...qualsiasi sia il nome, che varia a seconda delle valli, è un dolce tipico del Trentino da non perdere, un sfizio da togliersi assolutamente, magari in una giornata di festa. 

Si , perchè questo è proprio un dolce tipico delle feste: a Carnevale, ma anche durante i matrimoni. Nella cultura ladina si chiamano "Fortaies" e la tradizione nuziale voleva che venissero messe in tavola la sera in cui lo sposo arrivava nella casa della sposa per preparare le nozze. Era consuetudine che in quella sera gli amici dello sposo, i vicini o altri interessati alla ragazza andassero a rubare le Fortaies. 

Ma vediamo come si preparano! 

Mescolate la farina, il burro fuso, il latte (rigorosamente trentino), la grappa, le uova e il sale fino ad ottenere un impasto uniforme. 

Colate l'impasto con l'aiuto di un apposito imbuto (se non lo avete, potete facilmente acquistarlo online qui o in tanti altri siti oppure usare un imbuto normale aiutandovi con un dito) nell'olio bollente seguendo un movimento circolare dal centro verso l'esterno fino a formare una chiocciola irregolare. Dorate gli Strauli, quindi toglieteli, asciugateli su carta assorbente e serviteli ancora caldi cosparsi di zucchero a velo e con marmellata di mirtilli rossi (noi vi consigliamo quella dell' Agritur Dalaip dei Pape) .

Dove gustarli ? 

E' un dolce che si trova in molti locali tipici. Qui ve ne consigliamo tre, uno per ogni valle: 

- Ristorante Pizzeria Sass Maor, San Martino di Castrozza 

- Malga Peniola, Moena (Val di Fassa) 

- Malga Sadole, Ziano di Fiemme  (solo in estate)

Ricette

Navigando il sito tastetrentino.it acconsenti all'utilizzo dei Cookie. Per maggiori dettagli.