Monteson

Il formaggio della fienagione

MONTESON

“Monteson” è un antico termine dialettale noneso che indica il periodo della fienagione. Durante i lunghi giorni dedicati a questo pesante lavoro i contadini di un tempo conducevano con loro, in alta montagna, mucche e capre, dal latte delle quali veniva prodotto sul posto questo caratteristico formaggio che da qui prende il suo nome. Ottimo accompagnato con miele, marmellate o piatti compositi. 

CARATTERISTICHE: formaggio a pasta semi-dura e semi-cotta a forma cilindrica. 

MATERIE PRIME: latte di bovine alimentate a fieno o pascolo, sale e caglio di capretto. 

LAVORAZIONE: nasce dalla fusione del latte portato della sera lasciato riposare per 12 ore con quello della mattina. La scrematura avviene per affioramento naturale. Nella fase di riscaldamento, al latte può essere aggiunto fermento naturale; raggiunta lentamente la temperatura di 31 °C, si aggiunge il caglio di capretto. La cagliata, lasciata rassodare per circa mezzora viene rotta, cotta e lasciata depositare. La forma viene poi lasciata in salamoia prima di essere stagionata per un periodo di 60 giorni. 

Ricette

Eventi

Navigando il sito tastetrentino.it acconsenti all'utilizzo dei Cookie. Per maggiori dettagli.