Bistrot Dolomieu

Bistrot Dolomieu

Bistrot Dolomieu: il luogo degli incontri.
Quello tra mia moglie Monica e me. Albegatrice lei, chef di cucina io.
Quello con il “Patrimonio dell’ Unesco”. Dolomiti ( Patrimonio Unesco 6 giugno 2009 ) e la pizza (Patrimonio Unesco 7dicembre 2017)
Quello con i territori. Andalo, paese incastonato tra le pendici della Paganella e le pendici del gruppo di Brenta. Felice località che offre ospitalità turistica, è anche crocevia di territori quali: la Piana Rotaliana e le valli Giudicarie.

Bistrot come luogo d’ incontro: il locale è storico, di famiglia ed è una delle prime pizzerie del Trentino. La proprietà storica era dello Zio Felice Zeni. Finita la sua gestione passa di mano per alcune gestioni prima della nostra.

Quando ne abbiamo preso le redini, abbiamo deciso di non modificarne la struttura ma solo di rinfrescarlo e metterlo apposto. Al suo ingresso il locale accoglie con un grande bancone bar di antica costruzione. Quello è il punto di partenza per la definizione Bistrot. Infatti nei Bistrot parte tutto dal bancone dove si fa la mescita. Da li le persone si trovano e si Incontrano, attorno al bancone.

Nei veri Bistrot si Incontrano le persone anche per mangiare. Prodotti di qualità interpretati dall’ Oste che sa abbinarli ai vini e dal cuoco che li cucina con semplicità senza impoverirli nella propria natura.

Strizziamo l’ occhio al francesismo: Bistrot Dolomieu. Bistrot come luogo d’ incontro di persone attraverso il cibo, il vino e l’ ospitatlità che desideriamo sia di qualità e le dolomiti, per cui i territori che si incontrano e si fondono attraverso la buona tavola e si declinano sui prodotti dell’ “Arte Bianca”

Infine la pizza: ci piace dire: “ Al Bistrot Dolomieu cuciniamo la pizza”.

La prepariamo seguendo due linee guida: La pizza intesa come classica; e il piatto d’ autore.

All'origine delle nostre due linee guida la ricerca. Prepariamo tutti i nostri piatti ricercando i prodotti di territorio, conoscendo direttamente il produttore strizzando l’ occhio al susseguirsi delle stagioni.

La pizza Classica: Non può mancare vista la storia del nostro locale. Nella lista ne proponiamo poche, solo le classiche con impasti preparati esclusivamente con farine di grano macinato a pietra e grano germinato, seguendo la tecnica della lunga maturazione. Ricerchiamo il pomodoro, mozzarella, aglio, basilico, origano, peperoncino e olio di oliva extra vergine seguendo i criteri della filiera corta rispettando il più possibile il territorio.

Le schiacce: Sono i nostri piatti principali. Questi piatti rendono ancor più coerente la definizione Bistrot.

Sono prodotti declinati sull’impasto pizza. Per le schiacce prepariamo 4 differenti tipi d’ impasto sempre con farine di grano macinate a pietra e grano germinato.

Impasti: integrale, grano tenero, segale, mais spinn.

Schiaccia e non focaccia, per la loro caratteristica strutturale. Non prepariamo delle pizze tantomeno le pizze gourmet, bensì dei prodotti intesi come piatto unico sul quale facciamo assaporare il nostro territorio.

Ad esempio: quest’ inverno abbiamo preparato la schiaccia che abbiamo soprannominato “ Figlia del Vento”

Abbiamo valorizzato il broccolo di Torbole con questo titolo. Matteo Briosi di Torbole è il nostro primo partner di lavoro.

L’ avevamo precedentemente nominata : “Dal Garda alle Dolomiti”. Questa schiaccia è Trentina in tutti i sensi.

La schiaccia è preparata con la farina di Mais Spinn, grano germinato e farina di grano tenero macinata a pietra.

Su di essa componiamo il piatto con il broccolo abbinato al Puzzone di Moena, alla “Diaolina” ( Nduja preparata da Fiorenzo Varesco con carne di Maiale trentina e peperoncino trentino) tutto condito dall’ immancabile olio di oliva 46mo bio del Frantoio di Riva.

Per le schiaccie ci basiamo su altri due filoni:

Le Trentine: valorizziamo tutto il nostro territorio seguendo il susseguirsi delle stagioni e favorendo l’

abbinamento con il vino.

Le Italiane: valorizziamo il territorio mediterraneo con gli stessi principi delle trentine favorendo sempre l’ abbinamento con il vino.

N.B: l’ abbinamento con il vino è molto importante. E’ sano, è buono, ed è storico. In Principio la pizza a Napoli veniva abbinata al vino. Con l’ era Fascista si interrompe questo filone ed inizia quello con la birra.

Per cui favoriamo l’ abbinamento al vino anche alle pizze classiche.

Per finire: Al Bistrot Dolomieu ricerchiamo i formaggi a latte crudo, i salumi al naturale che vengono tagliati al momento davanti ai clienti, raccontiamo i prodotti, i territori e le persone che con noi collaborano.

I dolci vengono preparati con lo stesso criterio e il pane è rigorosamente fatto in casa cotto in forno a legna.

N.B: Utilizziamo anche prodotti slow food. Faccio parte della condotta Valsugana Lagorai e sono pizzaiolo dell’ Alleanza dei Cuochi Slow Food.

                                                                                                                              Filippo & Monica

Orari di apertura:
Apertura stagionale 
12.00 - 14.15 e 19.00 - 21.30

Lingue parlate:
inglese e tedesco

Ricette

Eventi

Navigando il sito tastetrentino.it acconsenti all'utilizzo dei Cookie. Per maggiori dettagli.