IL SAPORE DELLO SCI NORDICO

Gusta il sapore antico dello sci nordico

IL SAPORE DELLO SCI NORDICO

N.B. Dal 16/2/21 il Trentino , secondo le normative e classificazioni antiCovid, si trova in fascia arancione. Sono quindi chiusi al pubblico tutti i bar, rifugi, ristoranti in cui è concesso solo servizio di asporto e delivery. Sono inoltre vietati gli spostamenti al di fuori del proprio comune. I contenuti che seguono, per quel che riguarda le tappe gastronomiche non sono quindi percorribili finchè il Trentino non tornerà in zona gialla. 

 

Un sapore antico quello dello sci nordico che, come le vecchie ricette della nonna, abbiamo imparato a rispolverare o a conoscere proprio in questo inverno, in cui la neve non manca e il desiderio di lasciarci la nostra traccia nemmeno. 

Che sia tecnica classica, skating o una semplice passeggiata calzando gli sci stretti poco importa: è uno sport che ci consente di fare del sano movimento all’aria aperta, godere di paesaggi stupendi, del profumo del bosco, del silenzio della natura. Palestre a cielo aperto che mettono in moto tutti i muscoli di braccia, gambe, addominali e glutei così da poterci guadagnare un gustoso pranzo o una sana merenda, senza sentirci in colpa. 

E chi crede che sia uno sport che piace solo a meno giovani, si sbaglia di grosso. Mettete un paio di scarpette e di sci stretti ai piedi dei più piccoli e vedrete che entusiasmo, tra facili salite, piccole discese e giochi sulla neve, magari con qualche dritta da parte dei tanti maestri di sci nordico presenti sul territorio. Uno sport adatto a tutta la famiglia, qualcosa di diverso che ripeschiamo dal passato, ma mai così attuale, capace di farci apprezzare le nostre Dolomiti in modo slow, sostenibile e divertente

Ecco quindi la nostra selezione di percorsi da non perdere abbinati alla meritata pausa gastronomica, dove non mancano proposte per veri sportivi ma anche per semplici appassionati che dopo un po’ di sport si concedono il sapore della buona cucina trentina. 

Passo San Pellegrino

Centro del fondo Alochet

con pranzo presso Albergo Miralago – La Stua de Zach (aperto tutti i giorni)

Anelli di diversa difficoltà, dal campo scuola alla nera, e lunghezza per un totale di 18 km. Presente in loco un noleggio attrezzattura e scuola sci (anche per persone diversamente abili), spogliatoio e deposito attrezzattura e associato al circuito SuperNordicSkipass. Accesso alla pista a pagamento. Qui trovate tutti i dettagli. Terminata la vostra sessione di sci nordico, il nostro consiglio è di raggiungere il Passo in auto e pranzare presso il Ristorante La Stua de Zach – Alberto Miralago. Ad attendervi la famiglia Pellegrin con primi piatti e pasta fatta in casa, ma anche taglieri di salumi e formaggi e dell’ottima carne trentina. Qui potete anche fermarvi a dormire nelle panoramiche stanze in legno, sfruttando il pomeriggio per una bella passeggiata nella celebre conca del Fuciade, ammirando lo spettacolo dell’Enrosadira.


Pozza di Fassa

Centro del Fondo Ciancoal

con pranzo presso Masch Aloch (aperto da giovedì a domenica)

Una pista situata ai margini del paese, composta da tre anelli di diverse difficoltà. Qui trovate tutti i dettagli. Per noleggio attrezzatura e lezioni di sci potete rivolgervi ai noleggi e scuole di sci presenti in paese mentre per pranzo il luogo consigliato è Masc Aloch raggiungibile da Pozza di Fassa con una breve passeggiata lungo strada forestale battuta. Qui vi aspetta un vero pranzo da sportivi con Hamburger di carne allevata in loco, taglieri di formaggi e salumi della loro azienda agricola e dei dolci fatti in casa. Tutti i loro prodotti sono senza glutine, quindi adatti anche ai celiaci. Non lasciate il paese di Pozza di Fassa senza fare una tappa per gli acquisti da L Malgher: rinomati i loro Ciajoncie, ma anche Zelten e Linzer. Poco distante l’Agritur EcoGreen Fiores vi attende invece con rigeneranti tisane alle erbe e prodotti di cosmesi naturali utilissimi per gli sportivi. Qui potete anche dormire con una splendida vista sulla vallata e persino in una stanza sull’albero. Da qua, sempre per gli amanti degli sci stretti, si imbocca direttamente la pista della Marcialonga. Altro luogo per dormire, anche questo letterlamente a bordo pista con tanto di piscina e splendida zona benessere, l'Olympic SPA Hotel di Vigo di Fassa.

Predazzo

Pista in Località Löze

Con pranzo presso Ristorante Miola (aperto tutti i giorni tranne martedì) o Caseificio Predazzo e Moena (aperto tutti i giorni)

Nella campagna soleggiata in zona centro sportivo Löze grazie all’abbondante neve naturale potete percorrere circa 1 km di anello, con accesso gratuito, che poi immette nella pista della Marcialonga.

Adatto soprattutto per i più piccoli, potete noleggiare l’attrezzatura in centro a Predazzo, mentre per eventuali lezioni potete rivolgervi alle scuole sci della vallata. Per pranzo il consiglio è di raggiungere in due minuti di auto il Ristorante Miola che offre una cucina di territorio con piatti must e originali rivisitazioni come il tomino in crosta di pistacchi o gli gnocchi di polenta, ragù di coniglio e Casolèt. Per un pranzo veloce, una merenda o per i vostri acquisti potete invece provare il nuovo shop&bar del Caseificio di Predazzo e Moena che si trova proprio lungo la statale. Per dormire invece la tappa è all’Agritur Col Verde di Predazzo, proprio a fianco alla pista.


Tesero

Stadio del Fondo del Lago di Tesero

con pranzo presso Agri Birrificio di Fiemme - aperto tutti i giorni fino alle 18.00, eccetto il martedì

Oltre 50 anni di storia dello sci nordico, sede di diverse edizioni dei campionati mondiali e delle future olimpiadi. Un anello completo di 3,5 km sviluppato in percorsi di vario livello, dal campo scuola alla difficile pista Lago. Qui trovate noleggio attrezzatura, spogliatoio e servizi, accesso a pagamento. Qui trovate tutti i dettagli.

Per le lezioni invece potete rivolgervi alle scuole di sci della Val di Fiemme. Per un pranzo diverso che abbina sport e sapori vi consigliamo a pochi km di distanza (circa 5 minuti di auto) il nuovo Agri Birrificio di Fiemme. Qui potrete gustare taglieri di formaggi e salumi, ma anche ottimi panini a km0 , insalate e dolci artigianali, ovviamente con una buona Birra di Fiemme che potrete anche scoprire nella visita guidata disponibile su prenotazione. Per dormire, invece, proprio a due passi dallo Stadio del Fondo trovate l’Agritur Piasina con una bella vista sulla vallata e le sue simpatiche caprette che danno il latte per una linea di cosmesi naturale utile per il vostro benessere. Per gli acquisti a Predazzo potete fare visita al nuovo punto vendita del Caseificio di Predazzo e Moena, proprio lungo la statale, ottimo anche per una merenda.


Passo Lavazè

Centro del Fondo Lavazè – Oclini

con pranzo presso Osteria la Cantinetta (aperto tutti i giorni eccetto lunedì) , Ristorante Costa Salici (aperto da venerdì a domenica), Maso dello Speck (aperto tutti i giorni)

Ben 80 km di percorso, in uno scenario naturale strepitoso con cime dolomitiche come il massiccio del Latemar, puntellato da caratteristiche baite in legno. Qui tutti i dettagli sui percorsi. Per pranzo avete tre possibilità: a Varena presso l’Osteria La Cantinetta, poco più sotto, scendendo verso Cavalese, al Ristorante Costa Salici e a Daiano al Maso dello Speck. Nei primi due casi una cucina a base di prodotti di territorio ma con qualcosa in più che porta in tavola ricette sempre nuove e di stagione frutto della fantasia di due giovani chef. Mentre se preferite i grandi classici con piatti tipici e taglieri il Maso dello Speck saprà soddisfarvi. Consigliato anche invertire il programma e concedersi prima un pranzo leggero per poi salire al Passo al tramonto e godere delle piste con la classica luce rosa dell’Enrosadira.

Per dormire potete raggiungere Castello di Fiemme all’Agritur Maso Corradini, mentre per i vostri souvenir golosi la tappa è al Caseificio Val di Fiemme

Il percorso della Marcialonga Fiemme e Fassa è un must per gli amanti del fondo ma anche per i neofiti che ne possono percorrere una parte, magari nei tratti meno impegnativi. 70 km dedicati agli sci stretti che da sempre richiamano atleti e appassionati di tutto il mondo per una competizione che si svolge a fine gennaio, confermata anche in questo anno un po’ particolare con alcune limitazioni.

Lungo tutto il tracciato, da Moena a Canazei e poi fino a Cavalese, questa volta la neve non manca e diventa un campo di allenamento adatto a tutti, al pari di una pista ciclabile estiva. Se volete provare l’ebrezza di percorrerlo a tratti qua trovate tutti i dettagli.

Noi vi lasciamo invece qualche consiglio per delle soste di gusto lungo il percorso o nelle immediate vicinanze:

  • Moena – Agritur El Mas, raggiungibile in auto da Moena (aperto tutti i giorni tranne il lunedì)
  • Pozza di Fassa – Masc Aloch, raggiungibile a piedi da Pozza (aperto da giovedì a domenica)
  • Predazzo – Ristorante Miola, raggiungibile in auto da Predazzo (aperto tutti i giorni tranne il martedì)
  • Predazzo – Caseificio di Predazzo e Moena, nella suo nuovo shop con cucina, raggiungibile direttamente dalla pista
  • Masi di Cavalese – Birra di Fiemme, Agri Birrificio con cucina, raggiungibile in auto da Masi di Cavalese (aperto tutti i giorni tranne martedì)

Se volete fermarvi a dormire potete godere dell’ospitalità degli agriturismi di Fiemme, in par e Fassa, in particolare l’Agritur Col Verde a Predazzo, l’Agritur Piasina al Lago di Tesero, l’Agritur Maso Corradini e l’Agritur Maso Pertica a Castello di Fiemme e l’Agritur Pianrestel a Cavalese, oppure Agritur ElMas a Moena, Agritur Ciasa do Parè a Soraga e Agritur Ecogreen Fiores dove spesso alloggiano anche gli atleti della Marcialonga! Oppure potete concedervi il luss o di una pausa di benessere e relax all' Olympic SPA Hotel di Vigo di Fassa, con piscina riscladata e SPA letterlmente a bordo pista.

San Martino di Castrozza

Centro del fondo di San Martino di Castrozza

con pranzo presso Chalet Prà delle Nasse (aperto da venerdì a lunedì), Ristorante Sass Maor (aperto tutti i giorni), Ranch Bar (aperto da venerdì a domenica), La Mia Enoteca (aperto tutti i giorni)

Immerso nel biotopo di Prà delle Nasse, si compone di due percorsi facili che si snodano tra bosco e un bel tratto pianeggiate e soleggiato con vista sulle Pale di San Martino. Presente in loco noleggio e spogliatoio con possibilità di lezioni di sci, accesso a pagamento Per il pranzo, proprio di fronte si trova il Ristorante da Anita con cucina gourmet da gustare nella bella sala interna o in terrazza. Qui potete anche dormire nelle belle stanze in cirmolo dello chalet. Essendo la pista a due passi dal centro, in alternativa, potete raggiungere il paese e scegliere tra Ristorante Pizzeria Sass Maor o Ranch Bar Dolomites dove sono presenti anche diverse proposte gluten free oppure La Mia Enoteca per pranzo veloce abbinato ai migliori vini del Trentino.


Passo Rolle

Pista da fondo Passo Rolle

con pranzo a Malga Rolle, aperto da venerdì a domenica

Un anello breve di circa 2 km, di media difficoltà, ma in uno dei luoghi più fotografati delle Dolomiti. Per noleggio attrezzattura potete rivolgervi al negozio che trovate al Passo, oppure a San Martino di Castrozza nei diversi noleggi presenti. Idem per una lezione di sci. L’accesso invece è gratuito. Se amate la comodità questa è la soluzione ideale per abbinare sport e gusto, visto che Malga Rolle si trova proprio alla partenza della pista con un comodo e ampio parcheggio pe persino un piccolo punto vendita di formaggi e prodotti locali. Qui potrete gustare i piatti più tipici di Primiero come la rinomata Tosèla in versione tradizionale, ma anche in gustosi involtini con speck me finferli e persino in una inedita torta. Per dormire potete raggiungere il Rifugio Capanna Passo Valles con una deviazione strada facendo per la meravigliosa Val Venegia, giusto in tempo per vedere uno dei tramonti più spettacolari delle Dolomiti.


Imèr

Centro del fondo Le Pezè

pranzo presso Burger Bistro 2.0, sempre aperto eccetto mercoledì

Per chi preferisce restare in valle, un nuovo centro del fondo con campo scuola e due anelli di circa 2,5 km ciascuno per i più esperti. La particolarità è che potete andarci anche la sera, grazie all’illuminazione della pista, tutti i giorni fino alle 20.30 e il martedì e giovedì fino alle 22.00. Possibilità di noleggio attrezzatura ad Imer e lezioni di sci. Qui travate tutti i dettagli. Per pranzo il nostro consiglio è di raggiungere Fiera di Primiero per un Hamburger top presso il Burger Bistro 2.0 dove potete trovare anche alcuni piatti caldi del giorno, imperdibili le loro patate ripiene cosi come la varietà di dolci della casa. .Nelle immediate vicinanze invece il Birrificio Bionoc per acquistare dell’ottima birra artigianale, i biscotti del Laboratorio artigianale La Rondine dove potrete anche imparare a fare con un interessante cooking class e il Caseificio di Primiero a fianco alla Pasticceria Lucian, ottima tappa per una merenda e un buon caffè. Per dormire vi consigliamo il B&B Canonega Vecia nella caratteristica frazione di Pieve.


Passo Cereda

Centro del fondo Passo Cereda

Pranzo presso Agritur Broch, aperto sabato e domenica

Se cercate una pista panoramica, praticata anche dagli atleti primierotti che vestono i colori della nazionale, ma allo stesso tempo in un luogo meno battuto e rilassante, benvenuti al Passo Cereda! Ben 15 km di pista suddivisa in 4 anelli di diversa difficoltà per ospitare principianti ma anche gare internazionali. Disponibile noleggio, scuola sci e spogliatoi. Qui trovate tutti i dettagli. La pausa pranzo a prova di sportivo l’avete a portata di mano presso l’Agritur Broch, proprio a pochi passi dalla pista. La loro ospitalità familiare e la cucina genuina fatta di piatti della tradizione ma anche taglieri di formaggi e salumi di Primiero o dolci fatti in casa come l’ottimo strudel o la crostata con le confetture homemade, sapranno darvi la meritata ricompensa.

Per chi vuole fermarsi a dormire l'agritur Broch dispone anche di stante ed appartamenti (aperte dal 6 febbraio) oppure poco distante (a 3 km) trovate l’ospitalità di un luogo senza tempo: El Camin che fuma saprà accogliervi nelle loro 4 camere insieme al sorriso di Gianna e Cornelio pronti a prepararvi una gustosa cena e una super colazione. 


Valle del Vanoi

Pista da fondo al Lago di Calaita

pranzo presso Ristorante Miralago, aperto sabato e domenica

Uno scenario che sembra finto da tanto è bello con un percorso di 8 km che costeggia il Lago di Calaita, alla portata di tutti. Accesso libero e gratuito, mentre per il noleggio dell’attrezzatura potete rivolgervi ad uno dei negozi della vallata. Anche in questo caso potete andare a pranzo sci ai piedi, visto che il Ristorante Miralago si trova proprio alla partenza dell’anello. La loro cucina genuina vi accoglierà insieme al calore del camino e della caratteristica sala in legno con vista sul lago. Per le giornate più calde anche una terrazza dove vale la pena fermarsi per vedere tramontare il sole con il Cimon della Pala pronto ad assumere i colori tipici dell’Enrosadira. Per dormire potete dirigersi verso il Primiero, tra tutti noi vi consigliamo il B&B Canonega Vecia nella caratteristica frazione di Pieve, luogo tranquillo ma a due passi dal centro di Fiera di Primiero. Per lo shopping goloso oltre al Caseificio di Primiero, non mancate i dolci della Pasticceria Simion o della Pasticceria Lucian, i salumi della Macelleria Bonelli e la birra artigianale Bionoc. 

Per praticare lo sci nordico è bene vestirsi “a cipolla”, calibrando i diversi strati a seconda delle temperature. Utile una maglia tipo wind stopper e una giacca non troppo pensate. Come pantaloni potete utilizzare quelli da montagna oppure un paio di leggins felpati con sotto dell’intimo termico. Se non possedete l’attrezzatura quasi sempre sono presenti dei noleggi proprio all’accesso della pista o al massimo nei paesi limitrofi. Disponibile attrezzattura anche per i bambini, a partire dai 4 anni circa, e in alcuni casi per le persone con disabilità motoria.

L’accesso alle piste di norma è a pagamento, in alcuni casi convenzionato con il SuperNordicSkipass. In alcune realtà l’ingresso invece è libero pur disponendo dei alcuni servizi collegati.

Se avete bisogno di qualche lezione per iniziare in sicurezza, potete rivolgervi alle scuole di sci locali che possono svolgere regolarmente la loro professione anche in questo periodo per quanto riguarda questa disciplina.

Il consiglio nei weekend è di prenotare in anticipo attrezzatura ed eventuali lezioni di sci.

Prenotazione consigliata anche per il pranzo presso la struttura prescelta in modo da garantirvi il vostro tavolo al calduccio all’ora che desiderate. 

Scopri le Esperienze
Navigando il sito tastetrentino.it acconsenti all'utilizzo dei Cookie. Per maggiori dettagli.